Le celebrazioni pasquali nel Centro storico

468

Gli orari della Settimana Santa nelle chiese della città di Pistoia. Le liturgie con il vescovo e le disponibilità per le confessioni nei prossimi giorni

«Il Triduo della Passione e della Risurrezione del Signore — spiega l’Ordinamento generale del Messale Romano — risplende al vertice dell’anno liturgico, poiché l’opera della redenzione umana e della perfetta glorificazione di Dio è stata compiuta da Cristo specialmente per mezzo del mistero pasquale, col quale, morendo, ha distrutto la nostra morte, e risorgendo, ci ha ridonato la vita. Il Triduo Pasquale ha inizio dalla Messa in Coena Domini, ha il suo fulcro nella Veglia Pasquale, e termina con i Vespri della Domenica di Risurrezione».

Mercoledì 13 aprile alle ore 21 avrà luogo la celebrazione della Messa crismale nella quale il vescovo benedirà gli olii e tutti i sacerdoti rinnoveranno le loro promesse. Giovedì 14 alle 18.00 con la Messa in coena domini e la lavanda dei piedi inizia il Triduo pasquale.

Venerdì 15 alle 10 celebrazione comunitaria della liturgia delle ore, comprensiva di Ufficio delle letture e lodi mattutine. Alle 21 liturgia della Passione del Signore. Sabato 16 alle 10 si celebra comunitariamente la liturgia delle ore. Alle 22.00 Solenne Veglia pasquale.

Domenica 17, giorno di Pasqua, alle ore 11.00 il vescovo celebrerà la santa Messa pontificale conclusa della benedizione Papale accompagnata dall’Indulgenza plenaria.

Le altre celebrazioni in Centro storico

In Centro a Pistoia l Giovedì Santo, 14 aprile, le celebrazioni si svolgeranno a San Benedetto alle 17.30, a San Francesco alle 18.00, a San Bartolomeo alle 21.00. Dalle 21.00 alle 24.00 in tutte le chiese del centro storico è prevista l’adorazione eucaristica. Il Venerdì Santo, 15 aprile, la Chiesa celebra la passione e morte di Gesù. Nella chiesa, con gli altari spogli di tovaglie e di ogni croce, si ricorda la morte di Nostro Signore. Quest’anno nella preghiera universale, per richiesta delle Conferenza episcopale italiana, sarà inserita una intenzione di preghiera per la pace. In Centro gli orari sono i seguenti: San Benedetto: 17.30, San Francesco: 18.00. Saranno poi celebrate due Via Crucis: alla Madonna dell’Umiltà alle 15.00, a San Paolo alle 16.00 per i giovani.

Sabato Santo 16 aprile la solenne Veglia pasquale sarà scandita da quattro momenti: il fuoco, la parola, l’acqua, il convito eucaristico. Il rito si apre all’aperto, nelle tenebre, alla luce del fuoco e del cero pasquale, per poi spostarsi in chiesa, nell’oscurità dell’aula, mano a mano rischiarata dalle candele dei fedeli e dal lento riaccendersi delle luci. Le letture della veglia – il tempo della Parola – guidano attraverso la storia della salvezza, dalla creazione fino alla redenzione. Accanto al fuoco si aggiunge il segno dell’acqua, in riferimento al Battesimo e infine tutto culmina nell’eucarestia, il punto di arrivo di tutto il cammino quaresimale e della celebrazione della vigilia. La Solenne Veglia Pasquale sarà celebrata a Sant’Ignazio alle 21.00, a San Benedetto alle 21.30, a San Francesco alle 21.30, a San Bartolomeo alle 23.00.

Domenica 17 aprile, Pasqua di Risurrezione, la Messa della solennità sarà a San Paolo alle 8.00 e alle 11.30, a San Francesco alle seguenti ore: 8.30, 11.15, 18.00. Alla SS. Annunziata alle 9.00, a Sant’Ignazio alle 9.00 e alle 12.00, a San Filippo alle 9.30, a San Bartolomeo alle 10.00, a Sant’Andrea alle 10.30, alle San Benedetto alle 10.30, alla Madonna dell’Umiltà alle 17.00.

In Cattedrale sarà possibile confessarsi venerdì e sabato santo dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 17.30, a San Francesco il sabato santo dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00.